Twin flame

Incontreremo l’ANIMA GEMELLA??

 

Quante volte con Amelia il discorso è caduto sul dilemma ma l’anima “gemella” esiste davvero??? È così facile incontrarla? E come si può “comprendere” se è veramente l’anima gemella e non un fuoco di paglia?? O peggio un balabiott  travestito da Prince Charming?? Esiste una sola anima gemella o nel corso della nostra vita potremmo incontrarne più di una?

Con la mia solita filosofia spiccia, ho già contattato Mastro Geppettogeppetto.jpg per commissionargli un anima gemella su misura e già partendo dalla scelta del legno abbiamo avuto un’accesa discussione a causa dei miei gusti complessi; come se fosse una colpa essere indecisa se  in noce o in betulla, non riusciva a comprendere l’importanza di avere la certezza della qualità del prodotto finito J, e credeva non mi fidassi delle sue capacità artigianali. E’ persino arrivato a suggerirmi di contattare l’Ikea e di assemblarlo da me. Sempre detto io che non esistono più i falegnami di una volta.

 

Ma è davvero scritto nel destino di ciascuno di noi che prima o poi incontreremo l’anima gemella, o solamente alcuni eletti entreranno a contatto con l’altra parte di se per un periodo breve o lungo che sia?

In Brida di Coelho, buona parte della storia ruota attorno alla ricerca e soprattutto alla comprensione di chi sia l’anima gemella a noi destinata in questa vita. In alcune reincarnazioni la nostra anima si scinde in due e poi si divide ancora e ancora, ma non solo si divide perché così facendo si indebolirebbe e basta, bensì si ritrova con una delle parti di se,  e questo incontro si chiama Amore.

L’anima gemella si riconosce istintivamente, dal bagliore dello sguardo, dal fatto che ci sembra di conoscerla da sempre e che ci completi come nessuno mai aveva fatto. Coelho insegna che la ricerca dell’amore comporta dei rischi, si rischia il fallimento, le delusioni le disillusioni ma nonostante tutto, non si deve mai cessare di cercare l’amore e solo colui che persevererà nella ricerca trionferà.  Potrebbe però capitare di incontrare anche più di un anima gemella e quando questo accade, il cuore si ritrova diviso e il risultato porta dolore e sofferenza.     

ANIMA GEMELLA.jpg      

Purtroppo può accadere che l’incontro duri solo per un breve istante, che l’anima gemella prosegua per la sua strada, nel caso in cui ci rifiutiamo di riconoscere ed accettare che l’altro sia la nostra vera anima gemella, o peggio non ci accorgiamo della sua presenza. In tal caso sarà necessaria un ulteriore reincarnazione per ricongiungerci ad essa.

Ora mi chiedo e se l’avessi già incontrata e se le nostre strade per un gioco del destino avessero preso direzioni opposte? Cosa dovrei fare?? Attendere l’eventuale incontro di un’altra parte di me, o la prossima reincarnazione? E in tal caso dovrei ”accontentarmi” di un legno qualsiasi?? E nel caso in cui decidessi di non farlo? Sarei votata al peggior supplizio che l’essere umano ha creato x se stesso, la solitudine?? Perché qualsiasi persona risulterà incompleta se non ci si riunirà all’altra parte di se. E se invece mi trovassi a scegliere tra 2 parti di me, chi dovrei sacrificare? E come potrei avere la certezza di aver fatto la scelta giusta??  Quindi noce o betulla???

A volte penso che questa ricerca forse non vale il gioco e che in un certo modo la solitudine non è un peso se la si vive con serenità e in completezza, certo che però un Rospo in noce massello, sportivo, amante delle moto e degli animali e soprattutto dei viaggi…ehmmmm ufff fa gola nèèèèè pure ad una strega zitella e rospa J

Ciò che mi ha colpita positivamente leggendo Brida è il sapere che quando le Anime Gemelle si incontrano, una permette all’altra di seguire il proprio cammino giacché lo stesso non allontana mai le due parti. Ecco quindi una relazione di coppia ma non simbiotica e soffocante, bensì 2 anime che vanno verso la stessa direzione anche se percorrono strade diverse, senza intralciare i desideri e i gusti dell’altra persona, senza limitarne le libertà e senza metter in dubbio il suo essere, perché entrambe sanno che solo insieme saranno poi complete e che quindi tutto quello che incontreranno lungo la strada della vita non potrà intaccare la loro unione, perché l’amore vero è libertà.

 Ora scusatemi ma ho fretta, ho la prima prova con Mastro Geppetto, sapete la scelta del colore degli occhi, dei capelli, l’altezza, la muscolatura, cum grano salis e mens sana in corpore sano …..non vorrei fare tardi, prima che quello zuccone decida di testa sua e invece di un Principe Rospo mi ritrovo un Principe Farlocco.

 

Baciiiiiiiiiiii

 

 

Twin flameultima modifica: 2009-12-26T18:52:42+00:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

8 pensieri su “Twin flame

  1. in “Brida” di Cohelo mi è venuto il mal di testa e il mal di pancia a cercare di capire, se io l’ho veramente trovato o è solamente una parte di un lontano me, quello che è certo che è stato uno sguardo a colpirmi e se a marzo facciamo vent’anni di matrimonio tra alti e bassi ..be, forse un po’ di ragione Cohelo dovrà pur averla..

    ***

    Poi però.. ho incontrato altri esseri che devono aver fatto parte di me…boh…una cosa è certa meglio non guardarli troppo negli occhi.. ( a me Cohelo mi ha messo una confusione in testa!!!)

    E comunque io no ho dubbi…Salice piangente!!

    Se vedi mastro Geppetto ordinami salice piangente grazie poi passo io con comodo per i dettagli!

    Bacio auguroni anche a te per un nuovo anno pieno di tante cose belle anche di un nuovo principe.

    :)♥♥♥

  2. Mamma mia
    la domanda della vita. Per quanto mi riguarda forse sono troppo novellino per vedere la mia anima gemella che forse è lì all’altro capo della linea o di una striscia d’asfalto e non so che devo compiere il salto, oppure l’ho trovata e mi è sfuggita, oppure…. Credo solo che se il cuore batte forte, e se penso solo a lei, ci siano buone possibilità. Non ti struggere streghetta, fatti solo trovare pronta, che vuol dire felice di te stessa e quando arriverà l’anima gemella, ti vedrà risplendere di luce propria.

    Your Lords

  3. ahah, anima gemella, metà della mela, ognuno la chiama come vuole. Io però sono convinta di una cosa, che quella parte li non sia quella che ti da equilibrio, perchè se così fosse cadresti subito è invece una parte che ti sprona a ricercare e ti fa tendere all’equilibrio. Solo che a volte ti sfibra, a volte ti riempi, a volte ti fa soffrire e a volte ti fa essere la più felice del mondo. Sarò di parte, l’anima gemella è quella parte imperfetta che completa la tua di imperfezione,per quanto riguarda i proprio interessi e la propria libertà quella è una cosa della persona non delle anime. La vita è già piuttosto complicata….sarà la febbre che mi fa sbarellare….ho bisogno di leggere un buon libro di fabio volo! bacino
    ps, struffolandia credo sia in arrivo!!!

  4. we sola auguri di buon fine e buon inizio…te li feci…che non è na cacata…anche a natale ma te stavi troppo impegnata a lavà la macchina…sola sola sola..prrrrrrrrrrrrrrrrrrprrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrr prrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrr
    il dott pernacchius ecco
    cià

Lascia un commento